Internet e automobili: come la rete ha cambiato la nostra esperienza

Internet e automobili: come la rete ha cambiato la nostra esperienza

08/05/2021 Off Di amministratore

Chi si appresta a comprare un’auto, nuova o usata che sia, ha a disposizione davvero molti strumenti. La rete ha cambiato in maniera radicale la nostra esperienza riguardo alla scelta di un’automobile.

Dal cercare in rete ogni modello possibile, a utilizzare un configuratore auto messo a disposizione dai produttori, molti sono gli ambiti che hanno visto una rivoluzione grazie a internet.

In questo articolo scopriremo quali sono gli strumenti che la rete ci ha messo a disposizione per migliorare la nostra esperienza per l’acquisto del nostro prossimo veicolo.

Digitale prima del reale

Prima dell’arrivo della rete l’unico modo per conoscere i cataloghi di auto era quello di visitare una concessionaria (oltre ovviamente alle riviste specializzate di settore). La rete ha cambiato questo rapporto: spesso la visita in concessionaria arriva dopo che già ci si è fatti una propria idea.

Si preferisce navigare in rete, osservare i cataloghi delle varie case di produzione, cercare le recensioni degli esperti del settore, e anche degli eventuali video con test drive e simili. Il risultato è quello di avere delle idee già abbastanza chiare, o comunque con un ventaglio di dubbi piuttosto ridotto.

Il reale non è stato annullato, ma viene preceduto dal digitale, che inizia a formare la nostra opinione e le nostre idee in vista dell’acquisto definitivo.

Configurare la propria auto

La rete non è solamente una vetrina, ma è legata intrinsecamente all’interattività. Cosa c’è di più interattivo di un configuratore auto? Grazie alla presenza di un configuratore possiamo scegliere come sarà la nostra prossima auto, variando negli allestimenti e negli optional, potendo contare su un preventivo su cui fare le nostre considerazioni.

L’utilizzo di un configuratore ci aiuta a conoscere meglio la nostra auto, a capire quali possano essere le nostre necessità e quali siano invece degli strumenti superflui, per costruire in maniera autonoma la nostra prossima auto.

Il mercato dell’usato

Anche il mercato dell’usato ne esce rivoluzionato. Per un privato è molto più facile vendere la propria auto, grazie ai molti database presenti in rete, in cui è possibile pubblicare il proprio annuncio.

Un tempo per un privato era decisamente più difficile vendere un’automobile, mentre oggi le potenzialità della rete ci rendono raggiungibili a chilometri di distanza.

Vantaggi sono presenti non solo per chi vende, ma anche per chi acquista: in questi motori di ricerca è possibile trovare inserzioni sia di privati che di rivenditori, e attraverso un sistema di filtri è facile arrivare a trovare le auto più adatte alle nostre esigenze e alle nostre possibilità.

Attenzione a scegliere motori di ricerca ben realizzati: un buon database deve essere aggiornato e deve contenere dei filtri in grado di essere molto specifici. Acquistare un’auto deve diventare una esperienza piacevole e tutt’altro che stressante, e con queste accortezze tutto ciò diventa davvero possibile.

Non dimenticare il reale

Il digitale può aiutare, essere una componente importante di questa esperienza, ma non può sostituire in tutto e per tutto il reale.

Guidare un’auto è un’esperienza che di digitale ha in fondo poco, e scoprire l’auto dal vivo è un passaggio che non possiamo ritenere superfluo.

Possiamo citare il caso di un test drive: è bello vedere un buon video in rete, ma provare l’esperienza di un test drive è un qualcosa di personale, unico e individuale.

Utilizzate il digitale, ma non dimenticate di dare al reale il giusto peso.