Cosa vedere nel Cilento: tra mare e cultura

Cosa vedere nel Cilento: tra mare e cultura

27/08/2021 Off Di Sandra Buccilli

Scegliere di trascorrere le proprie vacanze nel Cilento (https://www.marticana.com/) significa recarsi in uno dei posti più noti e belli della Campania.

In queste zone le attività da fare e le cose da vedere sono veramente tante che perché trattasi non solo di una zona dallo splendido mare ma anche dalla notevole cultura dovuta ad un patrimonio artistico molto ricco.

Dato che questa zona è così ricca, è importante fare una selezione in modo anticipato e decidere se dedicarsi alla cultura, a trascorrere delle vacanze in Cilento sul mare o se fare un po’ di entrambe le attività. Prima di partire è bene informarsi e sapere già cosa vedere e cosa escludere.

Come trascorrere le vacanze nel Cilento

Dato che questa zona è così piena di attività, si potrebbe valutare la soluzione di tornare più volte, così da riuscire a vedere tutto e sempre qualcosa di nuovo. Tra le cose irrinunciabili, da vedere sin dalla prima volta nel Cilento troviamo il borgo di Castellabate, dichiarato Patrimonio dell’Umanità, selezionato tra i borghi più belli d’Italia e reso celebre ancora di più da un famoso film italiano.

Il parco archeologico di Paestum è uno dei luoghi immancabili soprattutto per chi è affascinato dalla cultura greca, con i templi meglio conservati di tutta Italia. Per chi, invece, vuole rilassarsi su una splendida spiaggia, le zone di Palinuro, Camerota e San Giovanni a Piro sono perfette, dove è possibile anche concedersi una piccola escursione alla scoperta delle bellissime grotte presenti.

Infine stupendi luoghi di questa zona sono anche Rocca Cilento dove è possibile visitare un antico castello medievale; i Capelli di Venere, cioè una delle cascate più belle del sud del paese o ancora la Certosa di Padula.

Castellabate: cosa vedere

A sud del paese di Castellabate, c’è il luogo ideale per gli amanti del mare. In questa zona, alle pendici del monte Licosa, sorge una piccola isola con una pineta e l’accesso a numerose calette dove è possibile rilassarsi sulle spiagge poco affollate e deliziarsi con un bagno nell’acqua cristallina della zona.
A motivo del fondale roccioso, molto particolare, in queste acque è possibile ammirare una vasta quantità di animali e vegetali che hanno deciso di vivere tra le cavità delle rocce.

Cosa vedere a Paestum e cosa fare

Paestum è una città che ha visto passare per le sue vie innumerevoli popoli sin dalla preistoria; trattasi di uno dei siti archeologici più famosi d’Italia.
I templi presenti nel parco solo in stile dorico, appartenenti alla colonizzazione greca e tra quelli conservati meglio presenti nel mondo; il tempio più importante presente in questo sito è sicuramente quelle di Athena. Paestum o, come chiamata dagli antichi greci, Posedonia è così ricca di storia che questo parco archeologico è solo la punta dell’iceberg della bellezza e della cultura che ha da offrire.

Palinuro: cosa vedere

Recandosi al promontorio di Capo Palinuro, si resterà estasiati alla vista dello spettacolare Arco Naturale, immerso nelle acque cristalline del luogo.
Le spiagge in cui recarsi, nella zona di Palinuro, sono numerose e tutte molto amate e conosciute; tra le spiagge più importanti troviamo la Spiaggia delle Saline, dove la sabbia è di color oro, molto fine ed il fondale è profondo.

Per visitare le numerose grotte della zona è consigliato un tour in barca che porterà alla scoperte della Grotta Azzurra, della Grotta del Sangue e anche una traversata vicino l’Arco Naturale.

Recarsi nel Cilento

Per trascorrere una romantica fuga d’amore o semplicemente una vacanza con gli amici, il Cilento è sicuramente il luogo ideale grazie alla peculiarità del territorio che permette di spaziare tra il relax delle spiagge e l’avventurosa scoperta della storia del posto.

Per essere certi di poter raggiungere tutto in modo comodo, l’ideale sarebbe scegliere un villaggio vicino Agnone nel Cilento. Questo è il punto perfetto di partenza per andare alla scoperta dell’incantevole zona circostante.