Pubblicizzarsi nel 2022

Pubblicizzarsi nel 2022

18/07/2022 Off Di amministratore

Con il passare degli anni abbiamo visto un importante cambio di rotta per quanto riguarda il mercato della pubblicità. Da un sistema totalmente basato su spot televisivi, radiofonici e marketing tramite cartelloni e volantini, lentamente ci siamo spostati verso un modello più legato alla digitalizzazione e alla presenza delle aziende si piattaforme social e online.

Il sito web ha preso il posto del volantino e con la nascita degli e-commerce persino i negozi fisici si sono ridimensionati, spostando grande parte dei propri introiti sulla vendita di prodotti online. Alla luce di questi cambiamenti ormai evidenti, quale approccio alla pubblicità è consigliato utilizzare in questa situazione socio-culturale?

Ritagliarsi la propria nicchia

Una componente fondamentale per avere successo è quella di ritagliare una nicchia particolare del pubblico che potrebbe essere interessata ai propri prodotti e rivolgersi direttamente a quella fetta di popolazione. Ciò dipende dall’attività svolta, ma il nuovo mercato della pubblicità facilita enormemente sotto questo aspetto. La nascita di influencer e content creator polarizza un pubblico legato ad un interesse particolare, ad esempio tecnologia, lifestyle, cucina. Andando a sponsorizzare determinati individui che trattano argomenti affini ai propri prodotti permetterà di parlare direttamente ad un pubblico di potenziali acquirenti.

Una pubblicità così mirata è molto più economica e presenta un tasso di successo infinitamente superiore. Allo stesso tempo si può puntare su blog del settore, riviste, giornali e pagine social, valutando anche la possibilità di creare da zero una community legata al proprio marchio, fidelizzandola nel tempo.

Rendersi riconoscibili

Tanti brand, tanti marchi, tante aziende. Molto spesso ciò che salta all’occhio non è tanto il prodotto quanto il modo in cui esso si presenta o viene presentato. In base alla fascia della popolazione a cui ci vogliamo rivolgere dovrà variare il linguaggio e il mezzo, così come in generale tutto l’approccio.
Anche un negozio fisico deve adattarsi e rendersi riconoscibile subito, attirando l’attenzione dei passanti. Se guidando o passeggiando si noterà un negozio la cui pubblicità è stata vista online, è molto più probabile che quella persona sia portata ad entrare, spinta dalla curiosità e dal legame indiretto creato. Farsi notare non è semplice, specie se il locale è posto in strade affollate ricche di palazzi, tendoni e mille colori.

La soluzione più indicata è quella di utilizzare elementi riconoscibili del marchio, messi in risalto anche negli spot pubblicitari o legati ai prodotti venduti, per realizzare un’insegna che attiri l’attenzione. Un’insegna deve essere moderna, non esagerata o eccessiva, ma comunque farsi notare. Un esempio, utile in particolare di notte, possono essere le insegne realizzate da www.insegnevarese.it, luminose e ricche di dettaglio e carattere. La presenza di un’indicazione evidente spinge il cliente ad entrare, rendendo l’ambiente più accogliente per chi vi passa davanti.

Non creare una falsa rappresentazione

Ciò che si vede spesso è la creazione di rappresentazioni false, esasperate, in cui per piacere ad un pubblico più giovane si va a distorcere totalmente quello che è il profilo dell’azienda e di chi ci sta dietro. Ciò è dovuto magari ad inesperienza dei social media manager che gestiscono gli account social e la pubblicità che vi gira attorno. La creazione di un’immagine così diversa dalla realtà può portare qualche minimo vantaggio nel breve termine, allargando la clientela anche a persone differenti, ma non può portare risultati a lungo termine. Anzi, al contrario, si rischia di perdere i vecchi clienti, perché non si identificano più con il brand.

Snaturare l’immagine alla ricerca di maggiore visibilità crea delle false aspettative che, se non ripagate, vanno ad inficiare sull’opinione. Tramite il sistema delle recensioni e del passaparola online è molto facile che il progetto finisca per fallire. Un ambiente serio, professionale, rigoroso dovrà cercare un pubblico molto diverso rispetto a quello che cercherà un’azienda giovane, giocosa, più moderna, legata ad ambienti ed ideali differenti.