Prima volta in palestra? Alcuni consigli per evitare di abbandonarla subito

Prima volta in palestra? Alcuni consigli per evitare di abbandonarla subito

16/03/2021 Off Di amministratore

Prima volta? Alcuni consigli per non abbandonare la palestra e iniziare con il piede giusto, senza ripensamenti. Può infatti capitare di sentirsi scoraggiati dopo le prime sessioni di allenamento e di voler mollare tutto. Questo succede soprattutto quando si è rimasti fermi per molto tempo. Riprendere è dura ma non impossibile, basta solo seguire alcune piccole abitudini.

Prima volta in palestra? Alcuni consigli per evitare di abbandonarla subito

Esistono alcune regole da seguire per evitare di saltare gli allenamenti e abbandonare la palestra, nonostante le buone intenzioni iniziali. Prima di scoprire i consigli da seguire è bene ricordare che frequentare la palestra vuol dire indossare l’abbigliamento adatto, non solo per sentirsi a proprio agio e comodi, ma anche per poter svolgere gli esercizi senza limitazioni. Vestirsi nel modo giusto è fondamentale. Dai uno sguardo all’activewear da donna di begood.store per scoprire i modelli traspiranti, adatti per modellare la silhouette, consigliati per pilates, corsa, yoga e ogni altra attività sportiva. Una volta scelto il completo sportivo adatto al tipo di sport, ma soprattutto in linea con le proprie esigenze, sarà fondamentali porsi degli obbiettivi e cercare di frequentare la palestra per almeno tutto il primo mese di iscrizione. Occorrono infatti almeno tre settimane per vedere risultati soddisfacenti e solo dopo questo periodo sarà possibile ridefinire il proprio programma di allenamento, quindi prendere decisioni mirate per i proprio benessere. Altra regola da seguire è quella di dedicare maggior tempo al riscaldamento muscolare, specialmente dopo aver condotto una vita eccessivamente sedentaria. Meglio, quindi, arrivare in palestra con anticipo per eseguire un quarto d’ora di cardio, senza imbarazzarsi quando si avvertono dolori muscolari oppure non si riescono a compiere determinati esercizi. La palestra non dovrà essere un luogo ostile ma in cui si può sempre migliorare e imparare cose nuove.

Altri suggerimenti per non abbandonare la palestra

I buoni propositi non devono spingere i principianti a strafare. Soprattutto all’inizio basta pretendere il giusto dalle proprie capacità, evitando sessioni eccessivamente intense e sfiancanti. Coloro che si sentono troppo esausti dopo l’allenamento dovrebbero quindi riposarsi e riprendere fiato. La prossima volta andrà sicuramente meglio. Gli allenamenti dovranno avere una precisa durata, in genere non superiore a 50 minuti, tempo all’interno del quale è ricompreso anche quello per il riscaldamento muscolare. Per quanto riguarda invece le attività che si possono svolgere non ci sono delle regole fisse da dover seguire o divieti, ma bisogna essere accorti, regolando di conseguenza i macchinari e senza esagerare con i pesi. Molti credono erroneamente che faccia bene bere durante l’allenamento. Sorseggiare acqua e bevande energetiche prima degli esercizi è una buona abitudine, perché questo permette di idratare il corpo, ma in fase di allenamento potrebbero verificarsi gonfiori allo stomaco che compromettono le prestazioni fisiche.

Alimentazione: cosa bisogna sapere?

Gli appuntamenti in palestra diventano più piacevoli adottando ulteriori abitudini, come quella di alimentarsi e fare merenda almeno due ore prima delle lezioni. In questo modo il fisico avrà il tempo di digerire di avere l’energia necessaria per affrontare tutti gli esercizi prefissati. Finita la lezione si può invece mangiare una mela per reintegrare le vitamine e i sali minerali persi. Sempre in tema di alimentazione è bene predisporre un piano alimentare su misura assieme al supporto di un professionista. Non ha molto senso andare in palestra e continuare a seguire un regime alimentare scorretto, disordinato e che non salutare. Mangiando i cibi sbagliati, inoltre, vengono vanificati i risultati raggiunti, aspetto che più di tutti spinge ad abbandonare lo sport ea riprendere la vita sedentaria.