I benefici dello svapo

I benefici dello svapo

02/04/2022 Off Di amministratore

Da alcuni anni ormai, anche se non popolare come le classiche sigarette, molto frequente è l’utilizzo della sigaretta elettronica, dispositivo che oltre a offrire numerosi vantaggi a livello di salute, è anche conveniente economicamente. Questo è infatti un dispositivo pensato sostituire le normali sigarette, sia nell’utilizzo sia nell’aspetto.

Come le sigarette di tabacco, anche queste sono solite contenere una determinata quantità di nicotina, la quale viene miscelata con acqua, glicerolo e altre sostanze. Ciò che veramente differenzia le sigarette elettroniche da quelle classiche, è la presenza di un vaporizzatore e di batterie ricaricabili, che assicurano un funzionamento per svariate ore consecutive.

Benefici della sigaretta elettronica

Nonostante queste innovative sigarette siano entrate prepotentemente nelle routine di molti, al momento, ben pochi ne conoscono le principali caratteristiche. Il commercio delle sigarette elettroniche e dei prodotti e esse relative sono quindi cresciuti a dismisura negli ultimi anni, ma la costante disinformazione ha contribuito a creare diverse situazioni controverse. L’argomento che infatti ha sempre diviso il grande pubblico, sono i benefici di questo dispositivo rispetto alle normali sigarette e l’effetto che questo ha sul corpo, che molti, sbagliando, credono ugualmente dannoso a quello del normale tabacco.

Negli anni, è stato purtroppo possibile constatare i disastrosi effetti che le sigarette di tabacco possono avere sul corpo. Al contrario, delle sigarette elettroniche non si sa molto, in quanto introdotte in commercio abbastanza recentemente. Sebbene quindi sia impossibile prevedere gli effetti a lungo termini di questi dispositivi, sono stati condotto nell’arco degli anni moltissimi studi scientifici a riguardo. Proprio da questi studi è stato possibile ricavare alcune prime e affidabili stime, tutte piuttosto positive.

Perché fumare la sigaretta elettronica?

In genere, l’uso più comune che viene fatto della sigaretta elettronica è per smettere di fumare. Proprio per tale ragione, a volte, si decide di introdurre la sigaretta elettronica, in quanto la somiglianza sia nella forma sia nell’utilizzo rende decisamente meno traumatico lo smettere di fumare. Il fattore psicologico è infatti l’elemento forse più importante, poiché non è raro vanificare tutti i porgessi fatti dopo poco tempo.

I più importanti benefici iniziano però a essere maggiormente visibili nel momento in cui ci stabilisce in una forma duale, ovvero il periodo in cui alla sigaretta elettronica si affianca quella classica. Un ulteriore enorme vantaggio è il fattore economico, tutto tranne che poco importante. Se è vero il costo iniziale della sigaretta elettronica e di tutti gli altri elementi utili è più alto dell’acquisto di un pacchetto di sigarette, il mantenimento è molto poco costoso. Un fumatore abituale, infatti, consuma uno o più pacchetti di sigarette al giorno, spendendo una cifra che va dai 5 agli 11 euro giornalieri. Al contrario, una singola carica equivale, in termini di nicotina, a più pacchetti di sigarette. Questo comporta quindi una durata notevolmente maggiore, come anche quella di tutti gli altri componenti, soliti funzionare per diversi mesi se utilizzati e conservati con cura.

Quali effetti ha la sigaretta elettronica?

Proprio questa è la questione fondamentale, in quanto negli anni si è creata una confusione tale che ha permesso solamente a pochi di comprendere i veri effetti che la sigaretta elettronica ha sull’organismo.

La prima cosa che si nota già dai primi giorni dal passaggio dalla sigaretta normale a quella elettronica è un sensibile miglioramento delle condizioni dell’apparato respiratorio. La gola, infatti, si rende protagonista di una notevole disinfiammazione e anche la solita secchezza causata dal fumo è destinata a sparire al più presto.

Altra caratteristica molto frequente nei fumatori incalliti è la fastidiosa presenza di irritazione ai polmoni e di pesantezza. Fumare la sigaretta elettronica, permetterà a queste due sensazioni di sparire in poco tempo e, di conseguenza, i soggetti potranno godere di più fiato, così da migliorare anche le prestazioni sportive.

Quelli sopracitati, sono gli effetti e i benefici che è possibile riscontrare già nei primi tempi dall’inizio dell’utilizzo. Esistono però anche dei benefici a lungo termine, altrettanto vantaggiosi. In primo luogo, sarà decisamente ridotta la produzione di catarro e di espettorato, la cui sovrapproduzione è elemento tipico dei soggetti in cui polmoni sono molto esposti al fumo e quindi modificati nel tessuto.

A trarre un importantissimo giovamento sono anche due dei cinque sensi: il gusto e l’olfatto, di solito alterati nei fumatori. Questa ragione è sicuramente una di quelle che più spinge i fumatori incalliti ad abbandonare il tabacco, dato che i benefici relativi all’uso della sigaretta elettronica sono notevolmente più vantaggiosi rispetto alla possibile sindrome da astinenza da nicotina. Tale può rappresentare, soprattutto nei primi tempi, una problematica per molti insormontabile, anche se in realtà può bastare poco per risolvere questa condizione. Nel caso in cui l’astinenza da nicotina fosse oltremodo fastidiosa, è possibile scegliere, almeno per l’inizio, liquidi e aromi ad alto contenuto di nicotina, che andrà poi diminuita una volta superata l’iniziale crisi.

Cosa dice la scienza?

In precedenza, è stato già introdotto come, attualmente, è impossibile conoscere gli effetti a lungo termine che la sigaretta elettronica comporta sull’organismo, in quanto prodotto relativamente giovane. Al contrario, ciò che è possibile prevedere con efficacia, sono gli effetti assolutamente disastrosi del fumo della sigaretta tradizionale, che ogni anno causa la morte di milioni di persone nel mondo.

Una forte sponsorizzazione delle sigarette elettroniche viene proprio da parte della comunità scientifica, che definisce questi innovativi dispositivi, se non la migliore soluzione per per superare la dipendenza da fumo, un’ottima alternativa ai danni della combustione.

La quantità di sostanze dannose presenti all’interno dei liquidi e degli aromi per la sigaretta elettronica è infatti notevolmente minore rispetto a quelle immesse all’interno dell’organismo dal classico fumo, sia attivo sia passivo.

Al netto di ciò, bisogna ricordare che alcuni soggetti possono risultare non idonei all’utilizzo di tali dispositivi, in quanto le sostanze presenti all’interno di esse potrebbero avere effetti dannosi. Ovviamente, questi casi sono isolati e rappresentano una rarità.

In conclusione, è possibile affermare con grande certezza che nel caso in cui si volesse smettere di fumare, una buona idea potrebbe essere quella di acquistare una sigaretta elettronica, in vendita in moltissimi negozi specializzatati e in altrettanti e-commerce dedicati.