Cosa vedere a Catania

I gioielli della città etnea

Quando si parla di Catania si fa sicuramente riferimento ad una delle perle della Sicilia. Una città dove la tradizione e la cultura la fanno da padrone incontrastate. Uno dei punti più belli della città è sicuramente la Piazza del Duomo.

Cosa vedere a Catania
Qui si può ammirare il simbolo della città catanese, ovvero O’ Liotru, la statua dell’elefante che è un elemento caratterizzante di questo luogo. Tante storie sono legate a questo animale e alla sua importanza per il popolo catanese che lo ritiene un qualcosa di intoccabile. La bellissima fontana è un altro elemento chiave della piazza e risale alla fine del 1700. Nella stessa piazza si possono ammirare alcuni edifici molto imponenti come Palazzo degli Elefanti e Palazzo dei Chierici. Imponente e sempre molto caro al popolo catanese è anche il Duomo di Sant’Agata, la santa patrona della città etnea.

cosa vedere catania festa sant agata

Ha subito diverse ricostruzioni a causa di eruzioni dell’Etna e per via dei terremoti. La facciata è costituita interamente da marmo di Carrara e l’interno è qualcosa di molto suggestivo. Uno dei più grandi monasteri dell’intera Europa si trova a Catania e vale la pena visitarlo se ci si trova per qualche giorno in questa città. Si tratta dell’attuale sede del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Catania. Qui si possono effettuare delle visite guidate che permettono di ammirare tutto lo splendore di questo posto particolarmente emozionante per chi ama la storia.

Punti chiave da non perdere a Catania

Chi si vuole godere una piacevole visita della città di Catania non può certo lasciarsi scappare alcuni posti emozionanti. Un ottimo esempio è via dei Crociferi che si trova in città. Probabilmente il suo nome deriva dalla parola crocifisso ed è legato alla numerosa presenza di chiese lungo questo tratto di strada. Una delle chiese più spettacolari della città di Catania è quella di San Benedetto. Celebre soprattutto per via della sua maestosa scalinata in marmo caratterizzata da alcune imponenti statue di angeli. Ma sicuramente non è l’unica che vale la pena ammirare all’interno della città siciliana dato che c’è il Collegio dei Gesuiti e la chiesa di San Giuliano che sono altri punti che attirano ogni anno tantissimi turisti. Lungo questa celebre strada della città di Catania si può trovare anche Villa Cerami che viene considerata una rarità per una città. Infatti si tratta di un vero e proprio polmone verde dove si possono trovare alcuni esemplari, anche rari, di vegetazione. Ma anche il Teatro Massimo Vincenzo Bellini attira tantissimi curiosi e visitatori che vogliono ammirare le parti più belle di Catania. D’altronde il celeberrimo compositore musicale Bellini era nativo proprio di Catania per cui si tratta di un punto chiave per la storia della città. Se infatti si fa un giro per le vie del centro e si chiedesse ad un catanese i punti più belli da visitare, una delle cose da ammirare e in cui godersi qualche spettacolo è questo teatro.

Strade che vale la pena visitare a Catania

Un’altra notevole attrazione per i turisti nei confronti della città di Catania è quella di potersi immergere nella tradizione popolare locale. Questo vuol dire fare un’esperienza che garantisca la reale possibilità di creare una vera e propria simbiosi con i catanesi. Questo spiega perché ci sono alcune strade che vale la pena visitare a Catania, come via Etnea che è la strada principale della città. Si tratta di un punto fondamentale in quanto è la strada del passeggio e soprattutto dello shopping: qui si possono trovare tanti negozi di classe e boutique di primo livello. Anche perché facendo un giro queste strade si può toccare con mano anche la tradizione barocca di Catania, evidente nei palazzi che si trovano. Inoltre altri punti chiave per chi vuole godersi la vera tradizione popolare di Catania è quella di fare un giro nei mercati popolari. Ne esistono diverse tipologie in base a quello che si cerca: ci sono quelli del pesce, di cui il più famoso è la Pescheria. Qui si possono acquistare tutti i tipi di pesce pescati direttamente sul posto e respirare quell’aria popolare che contribuisce a rendere questo posto molto suggestivo ed emozionante per i visitatori. Vale la pena fare un giro anche al Mercato delle Pulci che si tiene sempre in centro città e che è un’esperienza valida se si vuole toccare con mano cosa vuol dire immergersi nello spirito popolare della città catanese.

Le escursioni sull’Etna e tutte le esperienze da fare

Catania è certamente uno dei posti più attraenti per chi ha voglia di vivere delle esperienze molto particolari e suggestive. In primis non si può non citare la possibilità di fare delle escursioni sull’Etna, ovvero il più importante vulcano della Sicilia. Va considerato che si tratta di un vulcano attivo per cui non è affatto raro imbattersi in degli scenari spettacolari che regala la lava che cola fino alle pendici dello stesso. Ci sono appositi tour operator ed agenzie che si occupano dell’organizzazione delle escursioni sul vulcano Etna e dove si possono visitare alcuni posti sensazionali. Qui si ha modo di ammirare la Valle del Bove e il suo scenario fantastico, oltre alle sommità del vulcano e le meravigliose grotte antiche che venivano utilizzate dagli uomini in antichità come veri e propri rifugi. Ci si può godere un’escursione molto piacevole a piedi, ma non mancano le alternative. Infatti si potrebbe optare anche per una gradevole e sensazionale escursione mediante una apposita jeep o semplicemente sfruttando il servizio della Ferrovia Circumetnea. Ma spettacoli della natura nella zona di Catania ce ne sono tanti, come Acicastello ed Acitrezza che sono tra i posti marini più famosi del territorio etneo. Proprio in questi punti sorgono delle spiagge paradisiache e che nella maggior parte dei casi si caratterizzano per essere di sabbia derivata direttamente dalla pietra lavica. Ecco perché le spiagge hanno solitamente un colorito più scuro che contribuisce a creare uno scenario da sogno per chi voglia godersi un po’ di mare nella zona di Catania.

La gastronomia: pezzo forte della città di Catania

Indubbiamente la gastronomia è uno dei pezzi da novanta da poter toccare con mano in tutta la Sicilia. Catania perciò non fa eccezione visto che ci sono alcune specialità da poter gustare e che permettono di saggiare delle combinazioni davvero particolari e legate alla tradizione più antica. Ogni anno ci sono appositi eventi gastronomici che sono meta prediletta per turisti ed appassionati della buona cucina. Una festa che non si può non citare è quella della patrona di Catania, ovvero Sant’Agata.
Dal 3 al 5 febbraio ricorrono i festeggiamenti per la santa che sono un’attrazione per migliaia di persone che affollano le zone del centro storico. Infatti qui si possono assaporare alcune pietanze tipiche di Catania a base di pesce, oltre ai numerosi dolci tipici. Un’altra festa molto cara ai catanesi e che permette di gustare piatti del posto è quella del 16 luglio legata alla Madonna del Carmelo. Anche in questo caso, sfruttando soprattutto le belle giornate, ci si può godere una piacevole passeggiata tra le vie della città caratterizzate da odori della cucina locale. Un’opportunità che tanti turisti non si lasciano scappare visto che si possono gustare piatti della tradizione catanese cucinati anche dalle donne anziane che seguono le ricette più antiche. Catania è perciò la meta ideale per chi vuole vivere esperienze culinarie piacevoli.